+39 035 244.931
“Modern & Classic Living, in the heart of Bergamo”
IdF History
Nel cuore di Bergamo, il Centro nel centro.
IdF History
Il complesso immobiliare disegnato dall'architetto Marcello Piacentini è considerato il «salotto della città» oltre ad essere il cuore del centro commerciale per il passeggio e lo shopping. Eventi a carattere culturale e sociale animano da sempre l'area adiacente il Teatro Donizzetti e le sedi delle piú importanti attività commerciali. Il complesso immobiliare IdF coniuga modern e classic living in un contesto storico unico per uffici, appartamenti privati e spazi commerciali.
 
La fiera di Bergamo
Il Centro Piacentiniano fu progettato tra il 1912 ed il 1927 dagli architetti Piacentini ed Angelini con l’obiettivo di realizzare il Centro Direzionale nel cuore della città di Bergamo: il Palazzo di Giustizia, la Banca d’Italia e la Camera di Commercio.
 
In quest’area un tempo si svolgevano le fiere cittadine e l’utilizzo era quindi limitato alla durata di questi eventi che richiamavano non solo commercianti ed espositori della città ma anche dalle vicine vallate e dalla pianura.
 
A partire dagli inizi del XX secolo si pensò ad una risistemazione di questa parte della città, ma i progetti che susseguirono non trovarono seguito applicativo fintanto che, durante il periodo fascista non venne affidato l’incarico all’architetto Marcello Piacentini (1881-1960), uno dei più attivi in quel periodo. I lavori furono eseguiti dal 1922 al 1927 e diedero al centro cittadino l’aspetto attuale.
 
 
 
 
I processi economici e produttivi, messi in moto dalla rivoluzione tecnologica industriale dell'Ottocento, nel secolo successivo vanno manifestando effetti esplosivi in ogni struttura sociale urbana ereditata dal passato. La città di Bergamo, che entrata nella seconda metá dell'Ottocento a far parte della grande area industrializzata europea, ne ére nuovi assi longitudinali (Via Garibaldi - Via Verdi; Via Camozzi - Via Tiraboschi; Via Paleocopa - Via Mai) realizzati in quel tempo e pongono alcune premesse essenziali per la sistemazione del nuovo centro cittadino.
 
Nella vicenda del centro nonostante la decisione della Banca d'Italia di acquistare per la propria sede il lotto nord-occidentale del complesso definito piano del 1889, bisognerà attendere il 1906 perché il Comune bandisca un concorso per la progettazione del nuovo centro di Bergamo vinto poi da Marcello Piacentini (Roma 1881-1960).
Galleria fotografica